FORUM CUORE DI PADRE
FORUM CUORE DI PADRE
Nome utente:
Password:
Salva password
Hai perso la Password? | Opzioni di amministrazione
 
 Elenco dei forum
 GENITORI
 ...è giusto continuare
 Nuova discussione  Rispondi
 Versione stampabile
 
Autore Discussione indietro Discussioni Discussione successiva Chiudi discussione Modifica discussione Elimina discussione Nuova discussione Rispondi alla discussione
nick
Nuovo Arrivato



6 messaggi
Inserito il - 30 Gennaio 2008 :  11:03:32  Visualizza profilo  Modifica messaggio  Rispondi citando  Visualizza l'indirizzo IP dell'utente
UNA DOMANDA:
Sto lottando da più di 4 anni ormai, ma sarà giusto continuare ?
Non è una resa, assolutamente, è più una presa di coscienza...
E' giusto continuare a battagliare quando il tuo "nemico" si fa scudo con tuo figlio ?
Voglio dire, ogni volta che ho provato a fare qualche azione, ho ottenuto delle punizioni dalla madre di mio figlio; punizione che a ben vedere hanno colpito prima lui ed indirettamente me.

Allora dico basta !!!
Voglio provare a vincere la GUERRA senza vincere nemmeno una BATTAGLIA.
che il giudice si pronunci, la mia opposizione si chiude qui. Continuerò a lottare ma lo farò principalmente in silenzio, cercando di non sprecare altre energie inutili, dedicando quelle risparmiate a migliorare la qualità del tempo che passo con mio figlio. Continuerò a lottare per trovare la forza di fare tutto questo. Voglio riavere la mia vita, la mia spensieratezza, voglio riavere i miei occhi. Non voglio regalarle altre soddisfazioni.
Sono 4 anni che si NUTRE della mia sofferenza.
Mio figlio è sano e questo mi basta.
E' un bambino buono come il pane e questo mi inorgoglisce.
E' felice di vedere il padre e questo mi sazia.
E' GIUSTO CONTINUARE LA GUERRIGLIA ?
Lo domando a voi...


Nathan_3
Nuovo Arrivato



5 messaggi
Inserito il - 02 Febbraio 2008 :  02:21:51  Visualizza profilo  Modifica il messaggio  Rispondi citando  Visualizza l'indirizzo IP dell'utente  Elimina risposta
E' giusto porsi degli obiettivi.

E' giusto potersi confrontare con se stessi e sentire che non si poteva fare di più, senza lasciare nulla di intentato.

E' giusto potersi confrontare con i propri figli ed avere la consapevolezza di poter dire, spiegare e dimostrare con certezza e con sincerità, che non era possibile fare di più.

E' giusto riappropriarsi della propria vita e di un certo benessere interiore, compatibilmente con la situazione, che diano un pò di sollievo al proprio animo e un pò di rinnovato entusiasmo nei rapporti col proprio figlio.

E' giusto smetterla di spacciarsi per super-uomini e super-donne agli occhi dei nostri figli: se un giorno vedranno una lacrima e un velo di tristezza sui nostri visi, avremo condiviso con sana complicità un momento di tristezza che può capitare anche a loro stessi in qualunque momento, per un fatto scatenante.

E' giusto, a volte, tentare di spiazzare 'il nemico' cambiando semplicemente tattica, senza per questo rinunciare a perseguire i propri obiettivi, pur mantenendosi pronti a raccoglierne i frutti o a cambiare, ancora e prontamente, la tattica.

E' sempre e comunque giusto porsi delle domande e mettersi in discussione.

Ma, in genere, le risposte giuste sono già dentro di noi.

Torna all'inizio della pagina

  Chiudi discussione Modifica discussione Elimina discussione Nuova discussione Rispondi alla discussione
 Nuova discussione  Rispondi
 Versione stampabile
Vai a:

FORUM CUORE DI PADRE

© 2001 Snitz Forums

Torna Su